Greenock Morton

Il Greenock Morton Football Club è stato fondato nel 1874 come Morton Football Club ed è uno dei più antichi club scozzese; nel 1994 ha aggiunto al nome originale il nome della città natale, Greenock. Il nome scelto per il club deriva dal primo presidente della squadra, James Morton, costruttore edile molto famoso all’epoca che costruì parecchi edifici a Port Glasgow, Greenock e dintorni. Sull’onda degli incontri sempre più frequenti tra Scozia e Inghilterra e anche grazie alla nascita di altri club in quegli anni il calcio comincia a ritagliarsi spazi sempre più importanti sui giornali e a prendere piede tra il popolo, soprattutto tra le fasce più povere.
Dalla nascita nel 1874 sino al 1879 la casa del Morton è stata Garvel Park, per poi spostarsi definitivamente nel vicino Cappielow Park che ancora oggi è lo stadio dei ‘Ton; solo in due stagioni il Morton non a giocato nel suo impianto: nel 1882 si spostarono al Ladyburn Ground per una stagione (non si sanno i motivi di questa scelta) e nel 1948 peregrinarono tra il Love Street di Paisley e Somerset Park di Ayr per la ristrutturazione del Cappielow.

Il più grande successo per il Morton è arrivato nel 1922, quando in finale di Coppa di Scozia sconfisse i Rangers per 1-0; di Jimmy Gourlay il gol della vittoria, direttamente su punizione dopo 11 minuti di gioco. Per le strade di Greenock stranamente è stato negato al pubblico la possibilità di festeggiare con i loro eroi come trionfatori, e si dovette aspettare qualche giorno per un’amichevole a Cappielow davanti a 10.000 spettatori festanti per lasciarsi andare a scene di trionfo. La squadra che portò l’unico trofeo a Cappielow era formata da Edwards in porta, McIntyre, R.Brown, Gourlay e Wright in difesa, McGregor, McNab, McKay e Buchanan a centrocampo e A.Brown e McMinn in avanti.
Il Morton ha giocato altre tre importanti finali di Coppe nazionali; nell’aprile 1948 i ‘Ton pareggiano 1-1 contro i Rangers in finale di Coppa di Scozia, rete di Jimmy White per il Morton su calcio di punizione. La partita è stata rigiocata il mercoledì successivo, ma questa volta i Rangers si impongono 1-0 dopo i tempi supplementari. Partita molto controversa in quanto è stato affermato che il portiere del Morton Jimmy Cowan sia stato accecato da un flash di una macchina fotografica…. Questi incontri sono stati molto significativi a causa della enorme folla che attraevano, infatti la prima partita fu giocata di fronte a 131.629 spettatori mentre il replay di fronte a 133.629; si diceva all’epoca che Greenock si fosse svuotata in quei giorni.
Nel 1963 arriva un’altra sconfitta in finale, questa volta in Coppa di Lega e sempre contro i Rangers arriva una pesante sconfitta per 5-0 di fronte a 103.000 spettatori.
Altra finale persa quella del dicembre 1992 nell’edizione di Challenge Cup 02/03, quando in finale l’Hamilton Academical superò il Morton 3-2 al Love Street di Paisley davati a 7.391 spettatori.

Il Morton può vantare anche un’apparizione nelle coppe europee; infatti dopo aver terminato al sesto posto nella massima divisione scozzese nel 1967/68 si qualifica per la Coppa delle Fiere (ora Coppa UEFA). Avversario di turno furono gli inglesi del Chelsea FC che eliminarono i ‘Ton vincendo sia a Stamford Bridge (5-0) che a Cappielow (4-3); finì quindi presto l’avventura europea del Morton…… Il club è stato colpito da un terribile periodo di difficoltà finanziaria nel 2001, che è coinciso che la retocessione sino all’ultima divisione, la Third Division; inoltre il club finì in amministrazione controllata.Nella stagione 2002-03, il team si trova a giocare in terza divisione per la prima volta; intanto il club sta sistemando la situazione finanziaria grazie all’arrivo dell’attuale presidente Douglas Rae. Dopo un’avvincente stagione il Morton batte il Peterhead a Cappielow davanti alla folla record di 8.497 tifosi e vince il campionato di Third Division e viene così promosso, tornando ai fasti pre-fallimento.
Nella stagione 2006/2007 giunge la promozione in First Division grazie allo stupendo campionato culminato con la prima posizione in Second Division.
Dopo vari campionati alti e bassi in First Division, la stagione 2013/14, il Morton retrocede in Second Division.
Esilio dura solo una stagione, al fotofinish, solo all’ultima giornata vince il campionato di Second e ritorna nella categoria che più gli compete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...