Livingston

FERRANTI THISTLE

Nel 1943 la ditta Ferranti di Edimburgo, fa nascere per i suoi dipendenti la squadra di calcio, dal nome Ferranti Amateurs
Gioca nei parchi cittadini della citta’ e partecipa all’Edinburgh Amateur Second Division.
Nel 1948 decide di cambiare nome e si chiama Ferranti Thistle e gioca per cinque stagioni nella Edinburgh and District Welfare Association e gioca contro squadre dopo lavoro o di altre industrie come il Ferranti
Nel 1953 riesce ad entrare nell’East of Scotland League.
Nel 1969 si sposta al City Park, tre anni dopo e’ membro della SFA, puo’ entrare nella Scottish Qualifying Cup, il primo anno di presenza e’ subito un successo, la vince nel 1973 entra’ cosi nella Scottish Cup.
Il primo match e’ il 16 Dicembre 1972 contro il Duns in casa vince tranquillamente 3-1, al secondo turno viene eliminato solamente al replay dall’Elgin City.
L’anno successivo riesce ad arrivare al Terzo Turno, dove viene sorteggiato contro il Partick Thistle, in una sfida chiamata “Davide vs Golia”. La partita giocata a Glasgow finisce 6-1 per il Partick.
Ormai il Ferranti pensa in grande e vuole entrare nella Scottish Football League, nel 1974 arriva l’occassione dovuta al fallimento del Third Lanark.
Il Ferranti invio’ la sua domanda per entrare nella SFL insieme a quattro club delle Highland League, Hawick Royal Albert e Gateshead United.
Nel Giugno 1974, avvenne la votazione, il Ferranti ottenne 21 voto contro i 16 dell’Inverness.
Ci fu grande gioia, una piccola squadra di lavoratori ora entrava nel grande calcio scozzese.
Il nome Ferranti non poteva venire usato per motivi commerciali e il City Park era troppo piccolo, non rispettava i criteri della federazione.
Intervenne il comune di Edimburgo, che offri’ il Meadowbank Stadium, moderno stadio nato nel 1970.
Dopo una campagna lanciata dall’ Edinburgh Evening News, per aiutare a trovare un nuovo nome, il piu’ gettonato fu Meadowbank Thistle.

MEADOWBANK THISTLE 

Il compito piu’ duro era quello di allestire una nuova squadra, il primo Manager fu John Bain, che aveva l’arduo compito di formare una squadra competiva per la nuova stagione.
Esordio fu in League Cup in casa contro Albion Rovers, ma il Thistle usci’ sconfitto 1-0.
Nei primi anni chiudeva il campionato in fondo alla classifica, ma furono gli anni ’80 sotto la guida di Terry Christie che inizio’ ad arrivare la fortuna per il Thistle.
Nel 1983 venne archiviata la promozione in First Division,con un secondo posto alle spalle del Brechin City.
Un anno piu’ tardi hanno scioccato il calcio scozzese, arrivando fino alla semifinale di League Cup, persa contro i Rangers 4-1 a Glasgow ed 1-1 ad Edimburgo.
Nel suo cammino il Thistle elimino’ Morton, Hibernian e St Johnstone.
Mentre in campionato fu retrocesso alla fine della stagione 1984/85.
Nella stagione 1986/87 vinse la Division Two, venendo promosso in Division One, dodici mesi dopo arrivo’ secondo in Division One, ma causa la riforma della Premier Division, solo Hamilton Accies(che vinse il campionato ando’ in Premier).
Con Terry Christie, maestro di scuola durante il giorno, il Meadowbank Thistle era delle uniche squadre alla fine anni ’80 ad avere i giocatori part-time.
Inizio’ una lunga lotta per non retrocedere in Second Division.
Ma la fine arrivo’ nel 1993, quando il club divenne una limited company con la ditta di Bill Hunter l’East Lothian che possedeva le quote di maggioranza del club.
Hunter riconosceva le difficolta’ del club con due potenze come Hibernian e Hearts, le difficolta’ finanziarie in cui passava il club.
Dopo anni di voci di un trasferimento del club ad Est della citta’ verso Portobello o Musselburgh, Hunter a sorpresa, sposto’ il club a 20 miglia da Edimburgo a Livingston.
La Livingston Development Corporation offri’ uno stadio nuovo da 4,000 posti, ma a patto che la societa’ si trasferisse, cambiando nome.
Questo fece molto infuriare i pochi tifosi che seguivano il Meadowbank, ma le loro proteste furono inutili.
Nell’estate 1995 fu il cambio di nome in Livingston FC ed a Novembre entro’ nell’Almondvale Stadium

LIVINGSTON FOOTBALL CLUB

Nella prima stagione il Livingston, datata 1995/96 esordi’ in Division Three.
Tre anni dopo 1998/99 arrivo’ la promozione in Division One.
Un’altra promozione arrivo’ nel 2000/01 quando finalmente vennero promossi nel top del calcio scozzese, la Scottish Premier League.
Dopo solo sei anni d’esistenza, il Livi era arrivano nel punto massimo del calcio scozzese.
La prima stagione in SPL, 2001/02, il Livingston chiuse al terzo posto, dietro alle due superpotenze, Celtic e Rangers e si qualifico’ per la prima volta in Coppa Uefa.
Al Primo Turno gioco’ contro il Vaduz, riusci’ a qualificarsi grazie solo al pareggio in Liechtenstein (1-1). Al Secondo turno pero’ venne eliminato dagli austriaci del Strum Graz, dopo aver vinto in casa 4-3, ma a Graz subirono un pesante 5-2.
La successiva stagione, il club rischio’ la retrocessione, dopo aver chiuso al 9 posto.
Dopo questa stagione, Jim Leisham lascio’ il club e fu sostituito dal brasiliano Marcio Maximo, ma si dimise dopo solo pochi mesi, al suo posto arrivo’ Davie Hay.
Sotto la guida di Hay, il Livingston vinse il suo primo trofeo nazionale, nel 2004 porto’ a casa la League Cup, superando in finale Hibernian 2-0 con reti di Derek Lilley e Jamie McAllister.
Il 3 Febbraio 2004 il club rischio d’entrare in amministrazione controllata, si dovette aspettare quasi un anno, il 13 Maggio 2005 usci’ dall’amministrazione controllata, la squadra fu comprata da Pearse Flynn.
Flynn licenzio’ Hay al suo posto venne assunto Allan Preston.
Preston inzio’ subito bene, vincendo all’esordio 3-0 contro Inverness Caley Thistle, peccato che fu l’unica vittoria, a Novembre il Livi era ultimo in classifica.
Preston fu cacciato, il suo posto fu preso da Richard Gough, il club si salvo’ all’ultima giornata, pareggiando 1-1 col Dundee e facendo proprio retrocedere i Dark Blue.
Ma Gough per motivi familiari lascio’ il club ed il suo posto fu preso da Paul Lambert.
Ma Lambert 11 Febbraio 2006, rassegno le dimissioni, dopo sette sconfitte consecutive con il Livingston ultimi in classifica. Venne sostituito da John Robertson.
Ma le cose non cambiarono ed il Livingston fu retrocesso per la prima volta con solo 18 punti, ma dieci gli furono tolti per l’amministrazione controllata.
Dopo una povera stagione 2007/08 in First Division, John Robertson si dimise il 15 Aprile 2007. Il successore fu nominato il 27 Maggio 2007 dall’ex Manager in Seconda del Hibernian Mark Proctor.
Proctor fu affiancato da Curtis Fleming, ma furono esonerati a Giugno 2008, dopo aver chiuso la stagione al settimo posto.
Durante l’estate il Livingston fu acquistato dall’italiano, Angelo Massone nel Giugno 2008, come Manager arrivo’ Roberto Landi.
Ma dopo cinque mesi fu esonerato, per scarsi risultati, il 3 Dicembre arrivo’ Paul Hegarty, rimase fino ad Aprile 2009, il suo contratto scadeva a fine stagione.
John Murphy fu chiamato fino a fine stagione.
In quello stesso periodo, il club aveva un debito con il West Lothian Council, riguardante l’affitto dell’Almondvale Stadium. il club fu chiamato a processo ed aveva quindici giorni per pagare il debito, altrimenti sarebbe entrato in amministrazione controllata/
Il 24 Luglio il Livingston entro’ in amministrazione controllata, la federazione retrocesse la squadra in Third Division. Massone aveva deciso di portare il club verso la liquidazione.
Il 31 Luglio Massone vendette il club a Gordon McDougall e Neil Rankine. Fu nominato come Manager Gary Bollan, l’esordio fu in Scottish League Cup, dove perse 3-0 contro Albion Rovers.
Il 17 Aprile 2010 il club pareggiando 0-0 con il Berwick Rangers hanno vinto il campionato di Third Division e promossi in Second Division. Con 78 punti e ben 15 punti sulla seconda.
La successiva stagione, un altro successo, conquistando il secondo titolo, vincendo anche la Second Division e approdando in Division One, la matematica arrivo’ vincendo 3-0 in casa dello Stenhousemuir.
Il 9 Febbraio 2012, Bollan venne esonerato, dopo due stagioni col Livi. Nove giorni dopo, John Hughes e John Collins, furono nominati rispettivamente Manager e Direttore Sportivo. Ci fu un altro terremoto in panchina, il 13 Novembre 2012, Hughes lasciò il Livi per andare al Hartlepool. Gareth Evans, fu promosso da assistente a Manager della squadra. Ma il 28 Febbraio 2013, anche Evans fu esonerato ed in più Collins lasciò la sua posizione di direttore.
Il 25 Marzo 2013, Richie Burke fu nominato Manager con Marck Burchill suo assistente. Il Livingston chiuse la stagione 2012/13 con un 4 posto in First Division, la più alta posizione dopo la retrocessione avvenuta nel 2006.
Il 12 Settembre 2013, Burke si dimette da Manager del Livi, al suo posto viene nominato John McGlynn

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...